carta di roma

  • 'Media against hate': incontri e confronti a Roma per giornalisti di tutta Europa

    Venticinque giornalisti provenienti da tutta Europa partecipano, ospitati dalla Fnsi, ad una serie di incontri dedicati ai temi della prevenzione e del contrasto dell'odio sui media.
    L'evento formativo, organizzato da Cospe e associazione Carta di Roma, fa parte della campagna "Media against hate", promossa dalla Federazione Europea dei giornalisti e varie organizzazioni europee, “con l’obiettivo di migliorare le competenze delle testate e della società civile per un racconto equilibrato delle migrazioni e il contrasto alla diffusione dell'odio”.

  • 'Notizie ai margini', il nuovo rapporto di Carta di Roma

    Il nuovo rapporto di Carta di Roma (il nono) sarà presentato mercoledì 15 dicembre, dalle 15 alle 17, la sede dell'associazione Stampa estera, in via dell'Umiltà 83, a Roma,

  • 'Notizie senza approdo', il settimo report della 'Carta di Roma'

    E’ il giorno della presentazione del nuovo rapporto (il settimo) della Carta di Roma. Già si sa che l'immigrazione si conferma come tema centrale dell'informazione mainstream. E non di poco: l’aumento sulle prime pagine dei quotidiani è del 30% rispetto all'anno precedente. Anche i telegiornali registrano picchi notevoli su questo tema.

  • 'Raccontare le migrazioni senza odio', il 26 giugno a Firenze iniziativa 'Carta di Roma'

    Nuovo appuntamento mercoledì 26 giugno a Firenze promosso dall’associazione ‘Carta di Roma’.

  • 'Rispettate la Carta di Roma'. L'appello ai giornalisti per notizie e servizi sugli afghani giunti in Italia

    L’arrivo in Italia di tante persone in fuga dall’Afghanistan richiama i giornalisti al rispetto, reso oggi ancora più importante e urgente, della Carta di Roma.

  • 10 - M come 'Migranti'. E, talvolta, 'Mistificazione' della realtà che li riguarda.

    Titolo: «Accoglienza uguale scemenza!»; occhiello: «Importiamo assassini e li coccoliamo»; sommario: «Gara di buonismo dopo l’attentato di Barcellona. Ma quelli che dicono “Non ci faranno cambiare stile di vita” sono gli stessi che non rinunciano a ospitare i musulmani che ci odiano. Così però uccidono noi e i nostri figli».
    Questo è esattamente il titolo che speravo di non leggere.

  • Aggressione e minacce a operatore tv a Roma, per Ucsi 'clima di violenza intollerabile'

    Un’altra aggressione ai giornalisti, in queste ore, nel centro di Roma. Una troupe che stava lavorando per conto del Tg Lazio sul caso del ragazzo trovato morto nel suo appartamento è stata aggredita da due giovani, forse conoscenti della vittima.

  • Carta di Roma: 'dare voce alle persone sulla nave Sea Watch 3'

    In queste ore in cui si moltiplicano gli appelli per l’accoglienza dei migranti che si trovano a bordo della nave Sea Watch 3, se ne registra anche uno dell’associazione ‘Carta di Roma’, destinato ai giornalisti.

  • Due incontri dell'Ucsi in Sicilia, su 'Carta di Roma' e 'Costituzione e Media'

    La Carta di Roma deve essere applicata nel trattare di immigrati, rifugiati politici, richiedenti asilo. Deve prevalere il rispetto per l’uomo e la donna che arrivano sulle nostre coste”. L’ha ribadito il giornalista e inviato di Avvenire Paolo Lambruschi nel corso del seminario per la formazione sul tema “Raccontare i migranti, ripensarci nella convivialità delle differenze. La Carta di Roma” che si è venuto venerdì scorso, nell’aula conferenze della sede della Fondazione Comunità Val di Noto a Siracusa.

  • Educare all'informazione, nuovi progetti Fnsi-Carta di Roma-Miur

    Due appuntamenti mercoledì 19 settembre nella sede della Federazione nazionale della Stampa italiana per illustrare le iniziative promosse da Fnsi, Miur e associazione ‘Carta di Roma’ nell'ambito del progetto 'Educare all'informazione' sul ruolo dell'informazione nei percorsi scolastici.

  • I dieci anni del premio Morrione. Presentazione della ricerca il 16 maggio

    Il 16 maggio al Circolo della Stampa di Torino, in Palazzo Ceriana Mayneri, si terrà l’incontro formativo “ll Premio Roberto Morrione: dieci anni di (buon) giornalismo investigativo. Un consuntivo in prospettiva.” con la presentazione della ricerca “Dieci anni del Premio Roberto Morrione. Le inchieste, i temi, i protagonisti”.

  • Immigrazione, i contenuti del rapporto della Carta di Roma e il ruolo dei giornalisti

    Fanno ancora discutere i contenuti del sesto Rapporto della Carta di Roma 'Notizie di chiusura'. Si tratta di un'analisi attenta e precisa, condotta con l’Osservatorio di Pavia, sul modo in cui i media raccontano la realtà dell’immigrazione, che resta centrale nella comunicazione, con le sue “cornici di allarme, sospetto e divisione” A questo tema l’Ucsi ha dedicato un intero numero della propria rivista Desk (2017), che si può ancora richiedere a ucsi@ucsi.it. .

  • Immigrazione: le parole sono pietre. Iniziativa Ucsi a Bolzano

    Al giornalista spetta una grande responsabilità: valutare sempre le conseguenze di quanto scrive, a cominciare dai soggetti più deboli.
    E’ stato questo il filo conduttore dell’incontro di formazione che si è svolto a Bolzano, per iniziativa del sindacato regionale dei giornalisti e dell’UCSI regionale dal titolo :“i mezzi di informazione di fronte ai flussi migratori”.

  • L'odio on line dimostra che abbiamo ancora bisogno dei giornalisti

    foto di Giorgio Marota.  

    All’interno del 4° Rapporto Carta di Roma...

  • L'Ucsi di Vicenza riflette sull'immigrazione

    "Migranti e migrazioni: quale integrazione, quali prospettive? Il caso Vicenza”. È il tema del corso di formazione professionale per giornalisti promosso dall’Ucsi di Vicenza e dall’Ordine dei giornalisti di Venezia, con il sostegno di AIM Spa, che si è tenuto sabato 8 ottobre, presso il Teatro Comunale.
    Oltre trecento i giornalisti registrati sul sito dell’Ordine nazionale, che nella prima parte della mattinata hanno potuto seguire gli interventi di Marco Borraccetti, docente di diritto europeo delle migrazioni all’università di Bologna, e di Pietro Suber, vice presidente della Carta di Roma.
    Successivamente, moderata dal presidente provinciale dell’Ucsi di Vicenza Giandomenico Cortese, si è sviluppata la tavola rotonda sul tema “Comuni, comunità e territorio chiamati ad accogliere, tra difficoltà, resistenze e Solidarietà” a cui hanno preso parte il prefetto Eugenio Soldà, il sindaco di Vicenza Achille Variati, il vescovo di Vicenza Beniamino Pizziol e il presidente del Consorzio di cooperative “Prisma” Roberto Zandonà.
    E mentre il prefetto Soldà ha ammesso di essere quotidianamente in affanno nella gestione dell’accoglienza di richiedenti asilo che gli vengono assegnati da Roma, il vescovo Pizziol ha richiamato l’impegno delle comunità cristiane locali, già encomiabile, ma che dovrà essere irrobustito ed ampliato quanto prima. Significativa poi, l’allegoria usata dal sindaco Variati che ha ricordato che le esigenze campanilistiche sono comprensibili e legittime, ma che tuttavia i campanili devono servire soprattutto per essere in grado di guardare, profeticamente, molto lontano rispetto al contingente.

  • M come 'Migranti'. E, talvolta, 'Mistificazione' della realtà che li riguarda.

    Titolo: «Accoglienza uguale scemenza!»; occhiello: «Importiamo assassini e li coccoliamo»; sommario: «Gara di buonismo dopo l’attentato di Barcellona. Ma quelli che dicono “Non ci faranno cambiare stile di vita” sono gli stessi che non rinunciano a ospitare i musulmani che ci odiano. Così però uccidono noi e i nostri figli».
    Questo è esattamente il titolo che speravo di non leggere.

  • Migranti: diminuisce l'allarmismo sui media

    Più notizie, meno allarmismo: da gennaio a ottobre 2016 sono aumentate del 10%, rispetto allo stesso periodo del 2015, le notizie dedicate al tema dell'immigrazione sui quotidiani italiani, arrivando a quota 1.622. E i toni allarmistici sono andati calando: si riscontrano nel 27% degli articoli contro il 46% del 2015. Sono solo alcuni dei dati contenuti nel IV Rapporto di "Carta di Roma", dal titolo "Notizie oltre i muri", presentato alla Camera dei Deputati, nel quale l’Associazione ha raccolto le informazioni risultanti dal monitoraggio condotto per dieci mesi su Corriere della Sera, il Giornale, l'Avvenire, l'Unità, la Repubblica e la Stampa.

  • Oggi si parla meno di immigrazione. Il rapporto della 'Carta di Roma'

    La pandemiaha cambiato l’ordine delle notizie. E si è parlato meno anche di immigrazione, come rileva il nuovo rapporto di “Carta di Roma” dal titolo “Notizie di transito”.

  • Più 'invasione' che 'accoglienza', il nuovo rapporto su media e immigrazione

    Sulle prime pagine dei giornali gli studiosi hanno calcolato 1091 notizie dedicate all’immigrazione, in questo 2019 che sta finendo. Un terzo in più dell’anno prima. Ancora di più (4000) sono le notizie nei telegiornali naizonali in prima serata.

  • Raccontare l'immigrazione con correttezza e deontologia. L'appello della 'Carta di Roma'

    Compie dieci anni, l'Associazione Carta di Roma, e adesso lancia un appello ai direttori di giornali e telegiornali e a tutti i giornalisti, «affinché si attengano al rispetto delle regole della Carta di Roma, considerato che ci troviamo in una fase in cui le notizie sulle migrazioni hanno un grande spazio nel panorama informativo e orientano l'agenda dei media».