Ucsi

  • Eletto il nuovo direttivo dell'Ucsi Basilicata. Cinzia Grenci è la presidente

    Cinzia Grenci è la nuova presidente dell’Ucsi Basilicata.

  • Fabris ai giovani Ucsi: costruiamo insieme un nuovo 'manifesto per l'etica della comunicazione'

    Sentire parlare di “etica”, “onestà”, “ricerca della verità”, sembra una cosa passata, se pensiamo alle migliaia di notizie che riceviamo ogni giorno, e che cestiniamo dopo averne constatato la falsità. Spesso si tratta di notizie buttate così, alla rinfusa, volando da un social a un altro in pochissimo tempo, cercando di strappare più visualizzazioni possibili e creando inutili allarmismi. Ma nell’epoca delle “fake news”, in questo marasma di bufale, dove capire dove sta la verità non è più tanto facile, il giornalista può avere ancora un ruolo determinante. Anzi, è su questo che si gioca anche il suo futuro.

  • Fake news e disinformazione: l'Ucsi ha aderito al 'tavolo tecnico' dell'Agcom.

    Anche l'Ucsi è tra le associazioni che hanno aderito al ‘tavolo’, voluto dall’AgCom, per contrastare la disinformazione on line e per promuovere un'informazione ispirata a principi di verità, trasparenza, correttezza.

  • Festa del patrono celebrata anche a Verona, il 24 gennaio.

    Anche quest’anno, in occasione della festa del patrono San Francesco di Sales, il vescovo di Verona mons. Giuseppe Zenti celebrerà una Messa per i giornalisti. L’appuntamento, promosso dall’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali e dalla sezione di Verona dell’Ucsi, è il 24 gennaio, ore 11.00, nella Cappella del Vescovado, al primo piano dell’Episcopio (piazza Vescovado 7).

  • Festa del patrono: altre iniziative in Emilia Romagna

    Nuove iniziative per la festa del patrono in Emilia Romagna, a Piacenza e Ferrara.

  • Festa del patrono: il 26 gennaio l'iniziativa dei giornalisti dell'Emilia Romagna a Imola.

    Venerdì 26 gennaio 2018 si svolgerà a Imola, presso il Palazzo Vescovile, in piazza Duomo 1, l’incontro regionale per i giornalisti dell’Emilia-Romagna in occasione della Festa del Patrono San Francesco di Sales.

  • Festa del patrono: il 27 gennaio a Milano l'incontro con l'Arcivescovo Delpini.

    L'Ucsi della Lombardia informa che il 27 gennaio, in occasione della festa di San Francesco di Sales, è in programma il tradizionale incontro con l’Arcivescovo di Milano, Mons. Mario Delpini, dal titolo 'Il diritto a essere correttamente informati: i media tra disintermediazione e la sfida per una comunicazione al servizio della verità'.

  • Festa del patrono: tutti gli appuntamenti dell'Ucsi in Sicilia.

    In occasione della Festa di San Francesco di Sales, patrono dei Giornalisti, l’Ucsi Sicilia e le sezioni provinciali, con gli Uffici per la Pastorale delle Comunicazioni sociali delle arcidiocesi e diocesi e in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti di Sicilia organizzano diverse celebrazioni, incontri e seminari di formazione per giornalisti e la festa regionale dell’Ucsi che si terrà a Palermo venerdì 26 gennaio.

  • Francesco, otto anni di pontificato. Rileggiamo il suo discorso all'Ucsi

    Nel momento in cui papa Francesco celebra i suoi otto anni di pontificato, rileggiamo oggi l'intenso discorso che alcuni mesi fa (nel settembre 2019) pronuncio nell'udienza riservata ai giornalisti dell'Ucsi.  

    23 settembre 2019, Discorso del Santo Padre

    Cari fratelli e sorelle,
    do il mio benvenuto a tutti voi in occasione del 60° anniversario dell’Unione Cattolica della Stampa Italiana, e ringrazio la Presidente per le sue cortesi parole. È coraggiosa! Parla con forza!

  • Gerarchia delle notizie, su Ucsi Tv di YouTube il dialogo tra don Andreini e il filosofo Fabris

    A questo indirizzo il video completo (grazie alla ripresa di Micehela Francalanci) del dialogo tra don Alessadro Andreini(consulente ecclesiastico dell'Ucsi Toscana) e il filosofo Adriano Fabris, docente di etica della comunicazione all'Università di Pisa. E' stato uno dei primi eventi dell'ottava edizione di "Nuove reti, rinnovate professioni", l'iniziativa annuale di Ucsi Toscana giunta all'ottava edizione che si è svolta a Casa San Giuseppe di Quercianella. 

  • Gioco d'azzardo: fenomeno grave, per combatterlo serve anche una "alleanza con i giornalisti"

    Don Armando Zappolini, parroco di un piccolo paese della provincia di Pisa, oltre ad essere il presidente nazionale del coordinamento delle comunità di accoglienza (CNCA), da tempo è impegnato in prima linea nella battaglia (soprattutto culturale) contro il gioco d’azzardo, nelle sue molteplici forme. Con lui, che è il portavoce nazionale della campagna “Mettiamoci in gioco” (alla quale aderiscono decine di associazioni di matrice diversa) vogliamo riflettere sul ruolo negativo di certa comunicazione, anche di quella che arriva direttamente ai più giovani e ai più fragili. Basta vedere quanta pubblicità riempie le pause delle partite di calcio in tv, ogni fine settimana...

  • Giornalismo ambientale: convegno Fisc ad Acireale, a 60 anni dalla fondazione della 'Voce dell'Jonio'

    Nel prossimo fine settimana (21-23 settembre) si svolgerà ad Acireale un importante confronto sul ‘giornalismo ambientale. La Federazione Italiana Settimanali Cattolici (FISC) infatti ha accolto la proposta della ‘Voce dell’Jonio’ e dell’Ufficio per la pastorale della cultura della diocesi, di dedicare il XXVII Seminario di aggiornamento “Mons. Alfio Inserra”, alla formazione e informazione aperta a tutti per conoscere e approfondire buone pratiche imprenditoriali, economico-sociali e amministrative relative alla valorizzazione ecosostenibile e alla difesa dell’ambiente, nonché allo smaltimento dei rifiuti.

  • Giornalista ferito: l'Ucsi esprime solidarietà al collega e condanna l'episodio

    L'Unione Cattolica della Stampa Italiana esprime la più ferma condanna per il grave episodio avvenuto a Genova, dove un giornalista della redazione genovese di Repubblica, Stefano Origone, è rimasto ferito durante gli scontri che hanno accompagnato la manifestazione di Casapound (vedi qui).

  • Giornalisti: assegnato il Premio Castellano a Federica Angeli (Repubblica), padre Patriciello, Vania De Luca (Rainews 24 e Ucsi)

    Il Premio Giornalistico Mimmo Castellano, promosso dall'Assostampa Campania  Valle del Sarno, è giunto alla sesta edizione e ha il patrocinio dell'Ordine nazionale dei giornalisti e dell'Ordine dei giornalisti della Campania, insieme alla Provincia di Salerno e al Comune di Castel San Giorgio. Onora la memoria di un giornalista rimasto nel cuore di tanti colleghi e amici sia per il suo impegno nel sindacato e nella categoria che per le qualità umane e professionali. 
    La cerimonia dell'edizione 2016 si è tenuta il 20 ottobre nella sala consiliare del comune di Castel San Giorgio, e ha premiato, in nome della ricerca della verità e del buon giornalismo, sia giornalisti che si sono distinti in ambito nazionale sia giornalisti che continuano il loro "allenamento" in quella palestra di frontiera che è l'informazione locale, dove il lavoro non sempre è gratificante e non sempre gode di un'equa retribuzione ma rimane impareggiabile per la voce che riesce a dare ai territori. 
    Tra i premiati di quest'anno la cronista di Repubblica Federica Angeli, madre di tre figli  e una vita sotto scorta dopo le minacce della malavita organizzata, padre Maurizio Patriciello, diventato cronista e narratore di quanto avviene nella sua Terra dei Fuochi per amore di verità e giustizia, la Presidente dell'Ucsi Vania De Luca per la qualità dell'informazione religiosa realizzata per Rainews 24.
  • Giornata del Migrante: il contributo della rivista Desk alla riflessione sul 'racconto giornalistico' delle migrazioni

    Si è celebrata domenica 14 gennaio la Giornata mondiale del migrante, con tante iniziative anche sui territori.

  • Giornata delle comunicazioni sociali, pronto il volume di Ucs-Cei, Cremit e Ucsi

    Si celebra la 55’ giornata mondiale delle comunicazioni sociali ed è stato pubblicato anche quest’anno il volume che accompagna l’iniziativa. Si intitola “Comunicare incontrando le persone dove e come sono” ed è curato dall’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della CEI, dal Centro di ricerca Cremit dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dall’Unione cattolica stampa italiana (Scholé, 192 pagine, 16 euro).

  • Giornata delle Comunicazioni Sociali: 'diamo diritto di cittadinanza alla buona notizia'. Il 'manifesto' sottoscritto dall'Ucsi e da tutte le associazioni del Copercom

    Laici e cattolici nella comunicazione globale.

    Noi, presidenti e delegati delle 29 associazioni aderenti al Copercom, accogliamo con entusiasmo l’invito di Papa Francesco a “comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo”.

    Consapevoli dello “scandalo del male” che percorre la vita di persone, famiglie e comunità, non vogliamo arrenderci a una comunicazione in ostaggio delle “cattive notizie”, frutto di una pervasiva negatività che sembra aver catturato il cuore e la ragione dell’umanità. Anzi, riteniamo di dover ostacolare il malumore, la rassegnazione e l’apatia, indossando gli “occhiali giusti” per leggere la realtà alla ricerca della buona notizia e dei testimoni della speranza e della fiducia.

    Certi che la Buona Notizia è il “Vangelo di Gesù”, ci impegniamo da comunicatori cattolici a costruire una narrazione contrassegnata dalla “logica della buona notizia” nel campo aperto della comunicazione globale, ben consapevoli della sfida posta dalla laicità. A partire dalla certezza di un Dio che da sempre si coinvolge nella storia del suo popolo (“non temere, perché io sono con te”), vogliamo esplorare ogni nuovo dramma dell’umanità come “scenario di una possibile buona notizia”. In quest’ottica riteniamo formidabile l’esempio dello stesso Francesco quando affronta gli scandali delle migrazioni, delle povertà, delle carceri e della pedofilia.

    Forti di questa lezione di umanità feconda, intendiamo offrire un pane fragrante e buono a quanti si alimentano dei frutti della nostra comunicazione. E vogliamo dare diritto di cittadinanza alla buona notizia che resta maggioritaria anche nell’era digitale e nonostante le insidie della post-verità. Perché “l’amore – come suggerisce il Papa – riesce sempre a trovare la strada della prossimità e a suscitare cuori capaci di commuoversi, volti capaci di non abbattersi, mani pronte a costruire”.

    Adriano Bianchi (presidente Fisc e Acec)

    Claudia Camicia (presidente Gslg)

    Rosalba Candela (presidente Uciim)

    Gianna Cappello (presidente Med)

    Bruno Colombari (presidente Ancp)

    Carlo Costalli (presidente Mcl)

    Ampelio Crema (presidente Ccsp)

    Francesco D’Agostino (presidente Ugci)

    Rosaria D’Anna (presidente Age)

    Giuseppe Desideri (presidente Aimc)

    Giuseppe Dessì (presidente Anspi)

    Vania De Luca (presidente Ucsi)

    Giovanni De Marchi (presidente Faes)

    Fortunato Di Noto (presidente Meter)

    Remo Di Pinto (presidente Ofs)

    Massimiliano Eleonori (presidente Ancci)

    Paola Fosson (presidente Paoline onlus)

    Gian Luigi Gigli (presidente Mpv)

    Biancamaria Girardi (presidente Fism)

    Roberto Gontero (presidente Agesc)

    Virginia Kaladich (presidente Fidae)

    Davide Milani (presidente Feds)

    Sonia Mondin (presidente Masci)

    Massimiliano Padula (presidente Aiart)

    Roberto Rossini (presidente Acli)

    Matteo Truffelli (presidente Ac)

    Andrea Turatti (presidente Afn)

    Giovanni Silvestri (presidente Weca)

    Domenico Delle Foglie
    (presidente Copercom)

  • Giovani Ucsi insieme per le 'settimane sociali'. Diretta on line il 24 ottobre

    Giovani dell’Ucsi di  varie regioni (Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana, Umbria), insieme a un nutrito gruppo di giovani soci della Puglia, si stanno preparando a seguire insieme la 49^ Settimana Sociale dei Cattolici Italiani che si svolgerà dal 21 al 24 ottobre a Taranto.

  • Giulietti e Maffeis richiamano il valore del pluralismo e della piccola editoria

    L’Ucsi del Trentino Alto Adige rilancia il tema del messaggio del Papa per la Giornata delle Comunicazioni sociali e invita sia il direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali della Cei, don Ivan Maffeis, sia il presidente della Federazione della Stampa, Giuseppe Giulietti

  • Giustizia riparativa e capovolta. L'incontro Ucsi nel carcere di Augusta

    I percorsi di mediazione e di riparazione tra vittime e attori del reato sono ancora poco usati in Italia e la legge li permette per i reati entro i 4 anni di reclusione. Percorsi che servono per le vittime, che possono esprimere e condividere il proprio dolore, e per il reo, che si responsabilizza e prende consapevolezza delle sofferenze provocate. Capovolgere la giustizia, senza che sia solo lo Stato a stabilirla, è possibile. A una condizione, però. Il primo passo di ogni riforma è sempre interiore. E’ un appello che nasce nella coscienza morale personale e comunitaria di un popolo”. Lo ha detto il consulente ecclesiastico nazionale dell’Ucsi Padre Francesco Occhetta a settanta giornalisti che, sabato mattina, hanno partecipato, per la seconda volta, al corso per la formazione dei giornalisti che si è svolta nella sala teatro “Enzo Maiorca” della Casa di Reclusione di Augusta, nell’ambito dell’evento formativo sul tema “Giustizia e informazione e la Giustizia capovolta”.