giornata delle comunicazioni sociali

  • 'Dalla connessione alla comunione'. La riflessione di Padula (Copercom) dopo il messaggio del Papa

    Tra le prime riflessioni dopo il messaggio del Papa per le Comunicazioni Sociali (disponibile integralmente sul nostro sito) si registra quella di Massimiliano Padula, presidente del Copercom, il Coordinamento delle associazioni per la comunicazione (a cui fa riferimento anche l’Ucsi).

  • 'Il lavoro torni al centro di ogni interesse'

    Riportare il lavoro al centro dell’interesse sociale e dell’agenda politica e con esso la dignità di chi lavora” E’ quanto ha ribadito stamani il segretario della Fnsi Raffaele Lorusso intervenendo a Trento al corso di aggiornamento per giornalisti promosso dal’Ucsi del Trentino Alto Adige: “Ascoltare discernere comunicare. Un nuovo stile di fare informazione”.

  • 'Meglio l'amen che i like'. Simonelli (Ucsi Lazio) su 'L'Osservatore Romano'. Sabato festa del patrono a Viterbo

    Queste parole che si sono composte al di là dello schermo sono parole reali, questi pixel minutissimi come piccole tessere di un mosaico in bianco e nero, anche nel loro abito artificiale hanno dentro la responsabilità concreta di un atto reale, un atto che impatta la vita e scavalcando incuranti lo schermo coinvolgono un lettore, un tu, un altro”. E’ l’inizio dell’articolo che Saverio Simonelli, giornalista di Tv2000 e presidente dell’Ucsi Lazio, ha scritto per “L’Osservatore Romano”, commentando il messaggio del papa per la Giornata delle Comunicazioni Sociali.

  • 'Papa Francesco giornalista'. In un libro 10 commenti per i suoi 5 messaggi sulla comunicazione

    Nel suo messaggio per la Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, che ricorre quest'anno il 13 maggio, Papa Francesco denuncia il rischio delle fake news e rilancia la necessità di un “giornalismo di pace”.
    Rispondono al suo appello 10 grandi firme in un libro a cura di Gianpiero Gamaleri e Fabrizio Noli, "Papa Francesco Giornalista" (LDC), che raccoglie i cinque Messaggi firmati da Papa Francesco dal 2014 ad oggi.

  • 'Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria'

    Pubblichiamo il commento di Rita D'Addona (presidente dell'Ucsi Molise) al messaggio di Papa Francesco ai giornalisti. Nella sua riflessione cita anche un caso di cronaca di cui nella sua regione si è parlato molto (ar)

    Rita D'Addona

    Nella ricorrenza di san Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, papa Francesco ci pone dinanzi, un tema affascinante e profondo come operatori della comunicazione, e una riflessione di senso. Il Pontefice, attento alla comunicazione intesa quale strumento per costruire ponti, in una società in cui la liquidità spesso ci porta a condividere senza vivere, ha scelto un brano tratto dal libro dell’Esodo per pungolare e stimolare tutti gli operatori della comunicazione sociale: Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria” (Es 10,2).

  • 'Vieni e vedi', il manifesto della giornata delle comunicazioni sociali

    La scuola di arte sacra di Firenze “firma” il manifesto che accompagna il lavoro di approfondimento e animazione in vista della 55ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali (16 maggio) con un’opera originale realizzata da Sofia Novelli, ex studentessa e oggi docente di pittura dell’istituto fiorentino.

  • Ascolto, sintonia e cuore: tre parole chiave del messaggio del Papa

    Le parole-chiave del messaggio del Papa mi sembrano, accanto all’atteggiamento dell’ascolto, sintonia e cuore. Non a caso San Francesco è patrono dei giornalisti e dei comunicatori: ha avuto la capacità, straordinaria in quel tempo in cui le chiese erano poco frequentate e le omelie poco ascoltate, di cercare la sintonia con la gente attraverso short message, i nostri moderni tweet. Anche per questo è passato alla storia.

  • Comunicazioni sociali: il messaggio del Papa e l'esperienza della pandemia

    (da Avvenire del 13 ottobre 2020) “Vieni e vedi”. I due verbi citati nel Vangelo di Giovanni riguardano l’annuncio cristiano, reso possibile a partire da una presenza, da un’esperienza personale e diretta, ma dicono qualcosa anche del modo di fare, da sempre, un’informazione corretta: farsi presenti lì dove i fatti accadono, vedere con i propri occhi, rendersi conto, raccontare fatti e notizie in maniera credibile, essendone testimoni e interpreti.

  • Dal messaggio all'azione: alcuni spunti dai giovani giornalisti dell'Ucsi

    Dopo il messaggio di Papa Francesco, commentato sul nostro sito (vedi l'articolo ancora in home page) gli stessi giovani giornalisti dell'Ucsi PROVANO a tracciare molto sinteticamente alcune sfide quotidiane per il loro lavoro. Lo fanno nel giorno di Pentecoste, il giorno dello Spirito che 'soffia' anche nello svolgimento della professione giornalistica. A questo linkc'è il nuovo video.

  • Dalle community alle comunità. Il tema della prossima Giornata delle Comunicazioni

    Papa Francesco ha scelto il tema per la prossima Giornata delle comunicazioni sociali: “‘Siamo membra gli uni degli altri’ (Ef 4,25). Dalle community alle comunità”. A gennaio, alla vigilia di San Francesco di sales, patrono dei giornalisti, sarà diffuso anche il messaggio per quell’occasione.

  • Don Patriciello testimone di speranza. Il video Copercom per la Giornata delle Comunicazioni Sociali

    A poche settimane ormai dalla 51° Giornata delle Comunicazioni Sociali il nostro sito ospita qui il video del Copercom (il Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione).

     “Mentre negli anni scorsi – annota il presidente del Copercom, Domenico Delle Foglie – ci siamo affidati al commento di esperti del settore (in particolare vaticanisti), quest’anno, d’intesa con l’Ufficio nazionale comunicazioni sociali che ci affianca in questa iniziativa, abbiamo pensato di dare la voce a un testimone della speranza e della fiducia nel nostro tempo”.

    La scelta è così caduta su don Maurizio Patriciello, un autentico testimone di speranza in una periferia del nostro Sud. Ne è emersa una testimonianza forte di un vissuto doloroso nel quale, però, la speranza e la fiducia continuano a germogliare e a dare frutti insperati.

    Con questo video il Copercom prova a raccogliere la sfida lanciata da Papa Francesco a raccontare “la realtà con occhiali giusti”, in grado di “offrire agli uomini e alle donne del nostro tempo narrazioni contrassegnate dalla logica della buona notizia”. “Non sappiamo – aggiunge Delle Foglie – se ci siamo riusciti. Ma il video ci restituisce la freschezza e la fiducia di un testimone, di un protagonista della buona notizia. Un uomo, un sacerdote, un parroco che non si arrende allo scandalo del male”.

    fonte: www.copercom.it

  • Due strumenti (un libro e i nostri video) per tornare sui temi della Giornata delle comunicazioni sociali

    E’ trascorso ormai quasi un mese dalla Giornata mondiale delle comunicazioni sociali e ancora, sui territori, si moltiplicano le iniziative di formazione di confronto, molto spesso con la partecipazione dell’Ucsi.

  • E ora #primalascolto !

    Sul messaggio di papa Francesco per questa giornata delle comunicazioni sociali stiamo coinvolgendo i nostri giovani giornalisti. E qui presto potrete leggere tutti i loro telegrafici commenti. La pagine è aperta anche ad altri contributi: la frase chiave è #primalascolto. Buona lettura! (ar)

  • Firenze e Roma, due iniziative in vista della Giornata delle Comunicazioni Sociali

    Segnaliamo due iniziative tra le tante che si svolgono in prossimità della Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali (domenica 13 maggio).

  • Fnsi: 'messaggio del Papa promuove uso responsabile dei media'

    Sul messaggio di Papa Francesco interviene subito anche la Federazione nazionale della Stampa, con una nota del segretario e del presdiente, Raffeler Lorusso e Giuseppe Giulietti.

  • Giornalismo di prossimità, il 5 maggio evento promosso da Ucsi Molise

    L'Ucsi del Molise, nell'ambito delle iniziative per la prossima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali (16 maggio), promuove un evento di formazione giornalistica con il supporto dell'Oridine regionale dei giornalisti. Si svolge mercoledì 5 maggio dalle 9.30 alle 12.30 sulla piattaforma Webex.

  • Giornata delle Comunicazioni Sociali, alcuni appuntamenti dell'Ucsi Sicilia

    In occasione della 53^ Giornata delle Comunicazioni sociali sul tema “Siamo membra gli uni degli altri” (Ef4,25). Dalle social network communities alla comunità umana” che si terrà domenica 2 giugno, l’Ucsi Siracusa, con la collaborazione dell’Ucsi Sicilia, l’OdgSicilia e l’Assostampa Siracusa, ha promosso e organizzato diversi incontri.

  • Giornata delle Comunicazioni Sociali, il contributo di studiosi ed esperti per approfondire il messaggio del Papa

    Si è celebrata domenica scorsa la 53° giornata delle comunicazioni sociali e, come avevamo annunciato, anche quest’anno è stato pubblicato un volume che raccoglie le riflessioni di studiosi e professionisti della comunicazione. Hanno approcci diversi alle questioni poste dal messaggio del Papa (socio-culturale, letterario, filosofico, semiotico, etico, giornalistico, teologico, pedagogico). Aiutano a comprenderlo appieno, commentarlo, raccoglierne l’esortazione ad “abitare con passo sicuro e responsabile l’attuale scenario”.

  • Giornata delle comunicazioni sociali, il messaggio di papa Francesco

    Domenica 29 maggio, giornata mondiale delle comunicazioni sociali, riportiamo integralmente il messaggio di Papa Francesco diffuso nella festa di San Francesco di sales, patrono dei giornalisti..

  • Giornata delle comunicazioni sociali, pronto il volume di Ucs-Cei, Cremit e Ucsi

    Si celebra la 55’ giornata mondiale delle comunicazioni sociali ed è stato pubblicato anche quest’anno il volume che accompagna l’iniziativa. Si intitola “Comunicare incontrando le persone dove e come sono” ed è curato dall’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della CEI, dal Centro di ricerca Cremit dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dall’Unione cattolica stampa italiana (Scholé, 192 pagine, 16 euro).