Papa Francesco

  • Il Papa ai media vaticani: 'siate creativi e andate oltre, per arrivare alla gente'

    Prima il grazie sincero a tutti i redattori e operatori dei media vaticani (“per il vostro lavoro”), poi la soddisfazione per gli ambienti ben sistemati. E infine la preoccupazione: “L’importante è che tutta questa bellezza, tutta questa organizzazione funzioni”, dice Papa Francesco visitando i media vaticani, secondo quanto riporta AgenSIR.

  • Il Papa contro il linguaggio d'odio su media e web

    Ancora una volta Papa Francesco ha criticato l’utilizzo dei linguaggi d’odio sul media e sul web. Lo ha fatto incontrando il Corpo Diplomatico. Ha auspicato insomma che: non ci sia spazio per quel linguaggio che contribuisce a creare divisioni e barriere.

  • Il Papa da Fazio ha fatto teologia attraverso la tv. E Francesco è più televisivo che 'da social'. Intervista al prof. Fabris

    Con Papa Francesco il programma di Fazio su Rai 3 ha fatto il record di ascolti. Un risultato forse prevedibile ma niente affatto scontato. I numeri dell’Auditel fanno impressione: 6,7 milioni di spettatori (oltre il 25% di share), con un picco che arriva a 8,7 milioni.

    Adriano Fabris, professore di Filosofia morale e Etica della comunicazione all’Università di Pisa, esperto anche di comunicazione della Chiesa, nota soprattutto il modo semplice e diretto con cui il pontefice si è posto nei confronti del pubblico. E questo certo lo ha fatto molto apprezzare.

  • Il papa incontra la Caritas: 'partite dagli ultimi'. E l'appello vale anche per i giornalisti

    Compie 50 anni la Caritas italiana e per l’occasione viene ricevuta da papa Francesco. Il quale ricorda che la Caritas deve sempre “partire dagli ultimi, custodire lo stile del Vangelo, sviluppare la creatività”. Sono le tre dimensioni di un rinnovato impegno, reso più urgente dalla pandemia. In questi tempi così difficili infatti cresce il numero dei poveri e aumentano le situazioni complesse.

  • Il Papa nel messaggio per ls Quaresima: 'no a uso fuorviante dei mezzi di comunicazione'

    Il Papa, nel suo messaggio per la Quaresima, critica la “vuota e superficiale curiosità” che “può insinuarsi” in un “uso fuorviante dei mezzi di comunicazione”.

  • Il Papa su twitter supera i 35 milioni di follower

    Ha superato 35 milioni di follower l’account di papa Francesco @Pontifex. L’account, in nove lingue, è stato aperto da Benedetto XVI il 3 dicembre 2012, è tra più seguiti al mondo ed è quello che registra più retweet.

  • Il Papa sui media: aiutino a distinguere il bene dal male

    Papa Francesco torna a rivolgere un messaggio agli operatori dei mezzi di comunicazione. L’occasione è stata l’udienza per il centenario dalla fondazione del Catholic News Service della Conferenza episcopale statunitense.

  • Il Papa telefona a don Giorgetta, consulente dell'Ucsi Molise

    Riceviamo dall’Ucsi Molise la bella notizia di una telefonata di Papa Francesco a don Benito Giorgetta, consulente ecclesiastico regionale dell’associazione.

  • Il Rosario del Papa anche con i giornalisti

    Papa Francesco ha recitato il Rosario nella grotta di Lourdes dei Giardini vaticani. Lo ha fatto in collegamento mondovisione con i santuari mariani di tutto il mondo. E ha voluto che, insieme alle rappresentanza di medici, infermieri, volontari, famiglie, ci fosse anche una giornalista, a nome di tutti i giornalisti che tanto hanno fatto per raccontare la pandemia in questi tre mesi.

  • Il videomessaggio del Papa apre la 'Settimana Sociale' di Cagliari

    Un video messaggio di Papa Francesco aprirà giovedì pomeriggio la 48° Settimana Sociale dei Cattolici Italianidal Centro Congressi della Fiera di Cagliari.

  • In un libro gli interventi del Papa dedicati al lavoro.

    L’editrice Ave dell’azione cattolica ha pubblicato per la Settimana Sociale di Cagliari il volume “Lavoro” della collana “Le parole di Francesco”. Il volume presenta una selezione di interventi di Bergoglio da arcivescovo di Buenos Aires (selezionati da C. Carbajal de Inzaurraga) e le parole pronunciate una volta giunto al soglio pontificio (antologia curata da Petra Pallanch).Sono stati pubblicati anche i tweet dedicati dal Papa al mondo del lavoro.

  • Interessa ancora la verità?

    #deskdelladomenica, oggi sulla Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.

    Guido Mocellin, autore rubrica WikiChiesa

    Ho scritto il 25 gennaio scorso su Avvenire, a proposito del Messaggio di papa Francesco per la LII Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che, pur considerandomi, per evidenti motivi, un «cultore della materia», raramente mi sono sentito così interpellato dall’annuale appuntamento pontificio con il lavoro giornalistico come quest’anno. E non mi pare di essere stato il solo, se penso agli scambi di opinione, personali e digitali, che ho avuto con tanti colleghi.

  • L'ascolto come condizione della buona comunicazione

    Un approccio etico al grande ed attuale tema della comunicazione diventa quanto mai necessario ed anche fecondo alla luce del recente Messaggio di Papa Francesco per la 56aGiornata mondiale delle comunicazioni sociali. Una prima considerazione è una constatazione che può apparire abbastanza ovvia ma che non bisogna mai dare per scontata: riconoscere che “raccontare la realtà” non è mai sufficiente per fare “buona comunicazione”.

  • L'assemblea dei vescovi italiani sarà dedicata alla comunicazione. All'apertura interviene il Papa

    Ci sarà la comunicazione al centro della prossima assemblea generale dei vescovi italiani, che comincia lunedì 21 maggio a Roma. E sarà Papa Francesco ad aprire i lavori.

  • L'immersione nelle storie di cui tutti abbiamo bisogno

    Era bastata la parola ‘memoria’ nelle anticipazioni del messaggio del Papa per la giornata delle comunicazioni sociali 2020 a far presagire che il testo di quest’anno sarebbe stato diverso dai precedenti. Adesso che lo abbiamo davanti l’impressione di diversità lascia il campo a un aggettivo, reciso e inequivocabile: rivoluzionario.

  • L'impegno della chiesa contro le mafie (nel giorno in cui si ricordano le vittime innocenti)

    I diciotto vescovi della Chiesa siciliana hanno riconfermato la loro posizione contro la mafia sottolineando “Chi è mafioso si oppone al Vangelo”.

  • L'incontro dei giornalisti Uspi e Fisc con il Papa e il suo invito a non 'massificarsi'

    (fonte e foto AgenSIR)

    Papa Francesco ha ricevuto a Roma i membri dell’Unione stampa periodica italiana (Uspi) e della Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc). Per lui, ci informa AgenSIR, la media e piccola editoria “possiede, nella propria impostazione, salutari vincoli che la aiutano a generare un’informazione meno massificata, meno soggetta alla pressione delle mode, tanto passeggere quanto invadenti, ed è geneticamente più legata alla sua base territoriale di riferimento, più prossima alla vita quotidiana delle comunità, più ancorata ai fatti nella loro essenzialità e concretezza”.

  • L'incontro del Papa e dei Patriarchi a Bari nelle cronache dei giornalisti di tutto il mondo (con il supporto dell'Ucsi Puglia)

    Segni e gesti che passeranno alla storia si sono manifestati a Bari, nella visita di Papa Francesco e dei Patriarchi del 7 luglio. Sono gesti che hanno attivato un nuovo modo di parlare e di dialogare tra le chiese presenti in Medio Oriente.

  • L'inquietudine della profezia. L'Ucsi alla scuola di don Milani, il prossimo 17 giugno.

    Il quarto appuntamento dell’Ucsi Toscana con Barbiana, luogo-simbolo dell’avventura spirituale e umana di don Lorenzo Milani, non può che collocarsi nella scia della visita che papa Francesco farà a Barbiana, appena tre giorni dopo il nostro incontro.

  • L'omaggio del Papa ai giornalisti, nella giornata della libertà di stampa

    Anche papa Francesco era intervenuto a proposito della giornata della libertà di stampa. Lo ha fatto domenica in piazza San Pietro. Ecco le sue parole: