Opinioni

Piccoli editoriali per la condivisione e il confronto

Il giornalista e l'incontro con il dolore -Venerdì Santo

Venerdì Santo - IL DOLORE, LA MORTE (E LA SPERANZA) "presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo del Cranio, detto in ebraico Gòlgota, dove lo crocifissero e con lui altri due, uno da una parte e uno dall'altra, e Gesù nel mezzo" (Giovanni, 18).

Oggi mettiamoci la veste del vero servizio pubblico - Giovedì Santo

Giovedì Santo: IL NOSTRO SERVIZIO PER GLI ALTRI ‘Quando ebbe lavato loro i piedi, riprese le sue vesti, sedette di nuovo e disse loro: «Capite quello che ho fatto per voi? Voi mi chiamate il Maestro e il Signore, e dite bene, perché lo sono. Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i piedi a voi, anche voi dovete lavare i piedi gli uni agli altri. Vi ho dato un esempio, infatti, perché anche voi facciate come io ho fatto a voi»’ (Giovanni, 13)

Il nostro poco coraggio, come Pietro - Martedì della Settimana Santa

Martedì della Settimana Santa: IL CORAGGIO“«Signore, dove vai?». Gli rispose Gesù: «Dove io vado, tu per ora non puoi seguirmi; mi seguirai più tardi». Pietro disse: «Signore, perché non posso seguirti ora? Darò la mia vita per te!». Rispose Gesù: «Darai la tua vita per me? In verità, in verità io ti dico: non canterà il gallo, prima che tu non m’abbia rinnegato tre volte»” (Giovanni, 13)

La fiducia (tradita) sui social network - Mercoledì della settimana Santa

Mercoledì della Settimana Santa: IL TRADIMENTO (DELLA FIDUCIA)«Colui che ha messo con me la mano nel piatto, è quello che mi tradirà. Il Figlio dell’uomo se ne va, come sta scritto di lui; ma guai a quell’uomo dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito! Meglio per quell’uomo se non fosse mai nato!». Giuda, il traditore, disse: «Rabbì, sono forse io?». Gli rispose: «Tu l’hai detto»” (Matteo, 26) .

La speranza che ogni volta rinasce a Scampia

Dal numero di Desk che nel 2019, prima della pandemia, abbiamo dedicato al 'racconto' delle nostre città, riproponiamo questo interessante contributo. Lo ha scritto Vania De Luca, descrive un segno di speranza, dimostra che anche dalle situazioni più difficili ci si può risollevare. Tutto questo si evnice chiaramente dal libro Un gesuita a Scampia, di Fabrizio Valletti, con una prefazione dell'ex procuratore nazionale antimafia Franco Roberti e una postfazione del maestro di strada Marco Rossi-Doria, già sottosegretario all'Istruzione (ar)