Opinioni

Piccoli editoriali per la condivisione e il confronto

D come 'Donna': quale immagine trasmettiamo noi giornalisti?

D come ‘Donna’. La stessa iniziale di Dono. Destino. Devozione. Dedizione; ma anche di delitto, dolore, danno: ricordate il motto falsamente goliardico-automobilistico e ferocemente maschilista “chi dice donna, dice danno”? Con le parole si può giocare. Ma con le parole - si sa, eppure lo si dimentica troppo spesso - si può pure offendere, ferire. Fino a uccidere. Simbolicamente. E materialmente: come la conta in crescita esponenziale delle vittime di “femminicidio” di questa ennesima estate italiana rovente - e non solo sul fronte degli incendi dolosi, o su quello meteo dell’anticiclone dal significativo nome di Lucifero - dimostra. Ampiamente.

C come 'Cinema', 'Comunicazione' e 'Comunità'. Anche sotto le stelle.

C come “Cinema”, come “Comunicazione” e come “Comunità”. In un mondo di comunicazione dominato dalla responsività ai messaggi, dove l’interazione sta alla base anche dell’informazione e il pubblico si confonde con i generatori dei contenuti, che il cinema sia o meno un mezzo di comunicazione è una questione piena di disaccordi. Associare il grande schermo al concetto di comunità appare quasi insensato. Ma la sfida è colta, e in parte già vinta, dalle sale della comunità.

4 - D come 'Donna': quale immagine di donna trasmettiamo noi giornalisti?

D come ‘Donna’. La stessa iniziale di Dono. Destino. Devozione. Dedizione; ma anche di delitto, dolore, danno: ricordate il motto falsamente goliardico-automobilistico e ferocemente maschilista “chi dice donna, dice danno”? Con le parole si può giocare. Ma con le parole - si sa, eppure lo si dimentica troppo spesso - si può pure offendere, ferire. Fino a uccidere. Simbolicamente. E materialmente: come la conta in crescita esponenziale delle vittime di “femminicidio” di questa ennesima estate italiana rovente - e non solo sul fronte degli incendi dolosi, o su quello meteo dell’anticiclone dal significativo nome di Lucifero - dimostra. Ampiamente.

3 - C come 'Cinema', 'Comunicazione' e 'Comunità'. Anche sotto le stelle.

C come “Cinema”, come “Comunicazione” e come “Comunità”. In un mondo di comunicazione dominato dalla responsività ai messaggi, dove l’interazione sta alla base anche dell’informazione e il pubblico si confonde con i generatori dei contenuti, che il cinema sia o meno un mezzo di comunicazione è una questione piena di disaccordi. Associare il grande schermo al concetto di comunità appare quasi insensato. Ma la sfida è colta, e in parte già vinta, dalle sale della comunità.