I vincitori del Premio Giustolisi

Il 13 gennaio 2020, nella Sala Koch di Palazzo Madama, si svolgerà la cerimonia finale del Premio “Franco Giustolisi – Giustizia e Verità” per il giornalismo d’inchiesta.

Giustolisi, scompasro nel 2014, è stato certamente uno dei più importanti giornalisti d’inchiesta italiani. Si è occupato di mafie, corruzione, terrorismo.

Il Premio in questi anni ha toccato alcuni luoghi teatro di stragi nazifasciste tra il 1943 e il 1945 e oggetto delle inchieste di Franco Giustolisi: Sant’Anna di Stazzema (2015), Marzabotto (2016), Boves (2017), Capistello (2018), e nel 2019 Roccaraso.

Adesso lo riceveranno Federica Iezzi (Il Manifesto), per l’inchiesta sull’immigrazione dalla Somalia ai Balcani e Lorenzo Cremonesi (Corriere della Sera), “Sulle orme di Padre Dall’Oglio”. Giulio Mola (Il Giorno), con l’inchiesta “Sport malato”, ha ricevuto una menzione speciale.

Ecco l’elenco degli altri premi:

Premio speciale “Franco Giustolisi – Fuori dall’armadio- Senato” – Valerio Cataldi (Rai 3-Tg3), “Narcotica”.
Premio letterario – Paolo Berizzi, “Nazitalia”, Baldini e Castoldi –
Menzione speciale – Benedetta Tobagi, “Piazza Fontana”, Einaudi, –
Menzione speciale – Francesca Mannocchi, “Io Khaled vendo uomini e sono innocente”, Einaudi.
Premio speciale della giuria – l’intera redazione del programma “Report” per il complesso delle inchieste trasmesse
Premio alla memoria – Vittorio Nisticò e il giornale “l’Ora” con il libro “l’Ora” edizione straordinaria, Editore Regione siciliana
Premio radiofonia – Roberto Festa (Radio Popolare), “Diario americano”, menzione speciale.

Ultima modifica: Lun 11 Nov 2019

UCSI - PI 01949761009 - CF 08056910584 - Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 224 del 29/09/2014 - Tutti i diritti riservati