Claudio Cordova vince il Premio giornalistico Borsellino

Il Premio Paolo Borsellino per il giornalismo è stato assegnato a Claudio Cordova, per il suo impegno nel raccontare il fenomeno della ‘ndrangheta.

E’ il fondatore de “Il Dispaccio”. Per la sua opera di denuncia è stato più volte minacciato. Ha scritto “Gotha – il legame indicibile tra ‘Ndrangheta, massoneria e servizi deviati”, un libro che indaga sul ruolo della mafia calabrese nei grandi misteri d’Italia.

Il Premio, organizzato dal 1992 dall’Associazione Falcone e Borsellino, con il patrocinio del Comune di Teramo e in collaborazione con l’Associazione studentesca “Omertà”, quest’anno ha fatto ritorno a Teramo dopo tanto tempo.

E’ stato premiato anche Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, regista e attore (“La mafia uccide solo d’estate”), e Floriana Bulfon, giornalista che ja seguito le vicnede dei Casamonica a Roma.

Ultima modifica: Lun 2 Dic 2019