Eventi

I principali appuntamenti promossi dall’Ucsi

Rapporto Censis-Ucsi: i media e il nuovo immaginario collettivo

Il sistema dei new media digitali non ha solo ridefinito i nostri orizzonti spaziali e temporali, le nostre attese e priorità, ma ha anche contribuito a ricodificare di fatto il nostro rapporto con la realtà, influenzando la formazione dell’immaginario collettivo, mutando percezioni e narrazioni dominanti: i valori di riferimento, i simboli, le icone, i miti della contemporaneità, insomma lo spirito del tempo. Decolla la mobile tv, la radio si conferma ancora ai vertici delle preferenze degli italiani ma manca ancora l'integrazione dei quotidiani nel mondo della comunicazione digitale.

I giovani Ucsi alla scuola di Assisi

La buona compagnia e il sentirsi parte di una grande famiglia. L’elevata qualità della formazione e il dinamismo dei laboratori. La suggestiva cornice della città di Assisi. Eccoli qui alcuni dei principali ingredienti dell’edizione 2017 della Scuola di Formazione dell’Ucsi, intitolata al giornalista vaticanista“Giancarlo Zizola”.

Le nuove vie del lavoro. Sabato a Roma la presentazione del nuovo libro di Francesco Occhetta e una tavola rotonda sul tema.

Sabato 30 settembre alle 18 – in occasione dell’uscita del volume di p. Francesco Occhetta, Il lavoro promesso. Libero, creativo, partecipativo e solidale, Àncora, 2017 – si terrà nella sede de “La Civiltà Cattolica”, a Roma, una tavola rotonda sul tema: “LE NUOVE VIE DEL LAVORO. Riforme, competenze e formazione in un futuro da progettare”.

La verità e le fake news, la 'sfida' di Francesco ai giornalisti.

La verità vi farà liberi. Notizie false e giornalismo di pace”. Papa Francesco ha scelto un tema di straordinaria attualità per la 52.ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. Sul tema verrà pubblicato un Messaggio del Pontefice il 24 gennaio 2018, festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti.

Giornalismo e post verità, una sfida deontologica. La tavola rotonda conclusiva della Scuola Ucsi di Assisi.

Ricostruire e dire la verità è la sfida deontologica più importante del giornalismo di tutti i tempi. Il giornalismo ha sempre avuto sete di verità, una verità “raccontata” ovviamente, penalizzata da un punto di vista, ma che in ogni modo deve rispondere alla realtà dei fatti. È stato questo il filo conduttore della tavola rotonda di domenica 24 settembre – dal titolo “Ricostruire e dire la verità. La sfida deontologica dei giornalisti nel tempo della post verità e dei neo populismi” –moderata dalla presidente Vania De Luca e con la quale si è conclusa la Scuola di formazione UCSI ad Assisi.