Opinioni

Piccoli editoriali per la condivisione e il confronto

L'Ucsi non si è fermata e con il congresso di Roma ora guarda al futuro

L'Ucsi si avvia a celebrare il XX Congresso nazionale a cinque anni e mezzo dal precedente appuntamento di Matera, con un anno e mezzo di ritardo rispetto alla scadenza naturale del mandato, mentre dalla pandemia non siamo del tutto usciti e avvertiamo la necessità di un nuovo inizio per l'informazione che coincida con un nuovo inizio anche per l’Ucsi.

5/Natalie: 'impariamo a essere sentinelle del reale'

#UcsidelFuturo/5 - Trovare un incipit, una domanda da cui partire per iniziare un lavoro di ricerca è talvolta difficile. Complesso risulta anche cercare un quesito che dia valore aggiunto a quello che accade intorno.

3/Mario: 'cosa noi giovani ci aspettiamo dall'Ucsi'

#Ucsidelfuturo/3 - La professione giornalistica, come del resto tutta la categoria dei professionisti della comunicazione, è in repentino e costante cambiamento. Molti suoi risvolti, sono all’epilogo, come tutta una serie di caratterizzazioni della comunicazione, in piena era della digitalizzazione e della transizione 4.0.

4/Rosaria: quanto siamo disposti a pagare per essere liberi di informarsi e di informare?

#UcsidelFuturo/4 - L’essere umano si evolve. E con lui anche il modo di comunicare. Anche comunicare le notizie. Tuttavia, nel Bel Paese questa evoluzione stenta ad arrivare, e mentre il 75% degli italiani ritiene che i giornali non stiano facendo bene il loro lavoro - secondo l’Edelman Trust Barometer -, numerosi giornalisti scelgono di mettersi in gioco direttamente e, abbandonata la testata, aprono una newsletter così vengono pagati direttamente dai lettori.

1/Francesca: 'puntiamo sulla formazione', per un giornalismo che è molto cambiato

#UcsidelFuturo/1 - A poche ore ormai dal nostro ventesimo congresso, abbiamo chiesto ad alcuni giovani giornalisti dell’Ucsi, tra quelli che hanno partecipato al nostro progetto JOlab, di mettere giù qualche breve riflessione sul futuro dell’associazione. Come se lo immaginano? Come, soprattutto, lo vorrebbero? Che spazio e che ruolo può avere una realtà comwe questa in un mondo della professione che cambia con grande velocità? Le loro parole certamente ci aiuteranno a tracciare la rotta del nostro impegno (ar)