greenaccord

  • 'Giornalisti e ambiente: fra scienza e fake news', convegno di Ucsi Toscana, Acec e Greenaccord l'11 novembre

    UCSI Toscana ha organizzato, in collaborazione con Greenaccord, un corso di formazione dal titolo "Giornalisti e ambiente, fra scienza e fake-news".
    Il corso si terrà sabato 11 novembre al teatro “Il Gorinello” di Campi Bisenzio (FI) e si inserirà nel contesto del progetto nazionale "Alle radici della vita", proposto da ACEC (Associazione cattolica esercenti cinema) e Greenaccord.

  • A Cefalù a settembre il Forum dell’informazione ambientale

    Sarà “Ambiente, giovani e lavoro” il titolo (e il tema) della XIV edizione del Forum dell’informazione cattolica per la custodia del Creato.

  • A Cefalù il Forum dell'informazione cattolica per la 'custodia del creato'

    Si svolge a Cefalù (Palermo) dal 6 all’8 settembre il 14° Forum dell’Informazione Cattolica per la Custodia del Creato, a cui collabora anche l'Ucsi.

  • A Firenze, il 17 luglio, giornata di studio su Alex Langer e la 'svolta ecologista integrale'

    A Firenze, il prossimo 17 luglio, ci sarà un incontro di studio e approfondimento sulla figura dirsa di Alex Langer, a 25 anni dalla sua morte. La promuovono l'associazione Greenaccord Onlus e la Regione Toscana, con il patrocinio anche di Fnsi, Assostampa Toscana e Ordine regionale dei giornalisti. L'iniziativa si svolge al Teatro della Compagnia di via Cavour 50, a partire dalle 9.

  • A Montefiascone il Forum dell'informazione ambientale 2020

    Si svolgerà a Montefiascone, il prossimo 5 settembre, la XV Edizione del Forum dell’Informazione Cattolica per la Custodia del Creato, organizzata da Greeanccord.

  • A settembre (1 e 2) il Forum dell'informazione per la custodia del creato

    Si celebra anche quest’anno la Giornata per la custodia del creato, e il tema sarà “Coltivare l’alleanza con la terra”. Le iniziative principali della Cei si svolgeranno nella diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino.

  • Deforestazione e cambiamenti climatici, la grande responsabilità dei giornalisti

    SI conclude il Forum dell’informazione ambientale di Greenaccord a San Miniato, dedicato alla salvaguardia delle foreste. Una tesi che mette tutti d’accordo è che i media hanno ovviamente la grande responsabilità di raccontare il dramma della deforestazione.

  • Ecco le 'Sentinelle del Creato' premiate al Forum di Greenaccord

    Sabato 7 settembre, a Cefalù, presso il Teatro Cicero, si è svolta la cerimonia di conferimento del Premio giornalistico “Sentinella del Creato”, per l’attenzione e la sensibilità alle tematiche dell’ambiente, con un talk aperto al pubblico.

  • Formazione per i giornalisti sui temi del Sinodo sull'Amazzonia

    Il Sinodo Speciale per l'Amazzonia, convocato da Papa Francesco dal 6 al 27 ottobre 2019, cade in un momento cruciale per la situazione generale del pianeta Terra e per quella che sta vivendo il territorio amazzonico.

  • Forum dell'informazione ambientale: consegnati i premi 'Sentinella del Creato'

    L’associazione Greenaccord onlus, che a Gubbio ha tenuto in questi giorni il Forum dell’Informazione per la Custodia del Creato, ha consegna i premi giornalistici "Sentinella del Creato" a giornalisti che si sono distinti per la sensibilità nei confronti dei temi ambientali.

  • Giornata del Creato: ecco le 'sentinelle' secondo Greenaccord

    I giornalisti Luisa Pozzar, presidente dell’UCSI Friuli Venezia Giulia, Marco Lapi della FISC Federazione Italiana Settimanali Cattolici, Giorgio Zanchini giornalista di Radio 1 conduttore di Radio Anch’Io, Dante Cerati di Radio Laghi In Blu Diocesi di Mantova sono i vincitori del premio “Sentinelle del Creato” dedicato a personalità del mondo dell’informazione e della cultura che si sono particolarmente distinte per il loro impegno e la loro azione nei confronti della custodia del Creato.

  • Giornata del Creato: il messaggio dei vescovi italiani

    Si celebra la ‘Giornata per la custodia del creato’ e per la chiesa italiana l’appuntamento è a Veroli, in questo fine settimana (vedi agenda in fondo alla nostra home page), in un evento organizzato da Greenaccord, associazione a servizio del giornalismo ambientale di ispirazione cristiana.

  • Il Forum ambientale di Greenaccord: tutelare le foreste per salvare il pianeta

    E’ cominciato a San Miniato (sulle colline tra Pisa e Firenze) il 15° Forum Internazionale dell'Informazione per la Salvaguardia della Natura. Il titolo è "Il respiro della terra: le foreste" ed è organizzato fino al 9 marzo dall'associazione di giornalismo ambientale Greenaccord Onlus e dalla Regione Toscana.

    “Le foreste rappresentano un elemento di equilibro e di stabilità dell’intero ecosistema ma nonostante questo subiscono ogni anno un decremento pari a 16 milioni di ettari. Numeri impressionanti che dovrebbero far riflettere perché le grandi superfici forestali, per il ruolo che svolgono (fornire ossigeno, depurare l’aria, regolare l’umidità delle aree limitrofe, assorbire enormi quantità di gas a effetto serra, riparo e sostentamento per le popolazioni che vi abitano) dovrebbero essere considerate beni comuni, sottratti quindi anche alla decisione dei singoli stati perché garantiscono l’equilibrio del pianeta e perché tutelarle significa tutelare la vita stessa dell’umanità”. È questo il messaggio di apertura del confronto.

    Ecco le tre aree più sotto pressione

    Un tema quanto mai attuale, quello della perdita incessante del patrimonio forestale mondiale, perché incide direttamente sulla vita delle persone. Ma spesso le complesse dinamiche che lo causano sono sottovalutate dai media. Primi responsabili l'agricoltura intensiva e le attività estrattive e minerarie. “Il sistema economico odierno, che si basa su produzione/consumo/scarto è un mostro vorace che si sostenta con sempre maggiori risorse che la natura non riesce a rigenerare in tempi veloci e in così grandi quantità. E quando gli interessi economici prevalgono su quelli naturali le conseguenze sono il degrado del territorio, la massiccia perdita di biodiversità, le falde acquifere inquinate e le popolazioni indigene che spesso devono abbandonare i loro territori” spiega il presidente di Greenaccord, Alfonso Cauteruccio.
    “A preoccupare di più – ha proseguito - è senza dubbio la deforestazione nelle tre grandi aree del mondo con superficie forestale significativa: l’Amazzonia, il Congo e il sudest asiatico”. L'Amazzonia si estende su 9 nazioni diverse (Brasile, Venezuela, Ecuador, Bolivia, Colombia, Perù, Guyana, Guyana Francese e Suriname), rappresenta il 43% del territorio del sud America e fornisce il 20% dell’acqua dolce non congelata dell’intero pianeta, e contiene al suo interno oltre il 35% della biodiversità mondiale. In Amazzonia vivono oltre 300 popoli indigeni, con 240 lingue diverse, per un totale di tre milioni di persone.

    Deforestazione, seconda fonte di emissione di gas serra

    A declinare le conseguenze dell'impatto della deforestazione sul pianeta è stato Sergio Baffoni, coordinatore della campagna foreste per l'Environmental Paper Network (Italia). “L'impatto della deforestazione sul clima è devastante e ne fa la seconda fonte di emissioni di gas serra. Ma quello del clima non è l'unico impatto negativo, basti pensare al fatto che nelle foreste è presente l'80% delle biodiversità del pianeta e di queste ogni giorno oltre 250 specie scompaiono. Si tratta di un dramma che riguarda anche la vita di oltre un miliardo di persone che vivono nelle foreste e sono costrette ad emigrare ogni qualvolta parte un processo di desertificazione. Ogni anno circa 200 persone vengono uccise per difendere queste aree. E il dato è in costante crescita". Per combattere questo processo, ha concluso Baffoni, “occorrono strategie di governi nazionali anche se i governi spesso sono deboli rispetto alle grandi lobby industriali. Occorre rivedere le politiche di riciclo e riuso della carta, valorizzare la qualità della vita e non solo la quantità di merci che utilizziamo”.

    font e fotoe: Ufficio Stampa Greenaccord

  • Il Forum di Greenaccord a Bari dall'1 al 3 ottobre

    Qualche settimana fa (leggi qui) abbiamo intervistato il presidente di Greeanccord, Alfonso Cauteruccio, sui grandi temi del cambiamento climatico e della crisi ambientale. L’iniziativa che proprio Greenaccord organizza ogni anno, il Forum dell’informazione cattolica per la custodia del Creato, quest’anno si svolgerà a Bari, dall’1 al 3 ottobre, in collaborazione con l’arcidiocesi di Bari.

  • Il Forum di Greenaccord è dedicato alle foreste. Si svolgerà a San Miniato, dal 7 al 9 marzo

    E’ stato presentato in queste ore il 15° Forum Internazionale per la Salvaguardia della Natura, che si terrà a San Miniato (Pisa) dal 7 al 9 marzo prossimi. E’ organizzato dall’associazione di giornalismo ambientale Greenaccord Onlus, che da decenni si occupa di migliorare il livello della preparazione scientifica degli operatori dei media. Collaborano la Regione Toscana e San Miniato Promozione.

  • Il nostro racconto del Forum dell'informazione ambientale e il contributo che ha portato l'Ucsi Sicilia

    Vi esorto a utilizzarne il metodo che Papa Francesco ci insegna: disimparare, imparare e reimparare. Disimparare vuol dire dimenticare i luoghi comuni, specialmente sul tema dell’ecologia e soprattutto quando dietro la menzogna ci sono gli interessi. E come per l’Amazzonia, anche sulla Sicilia i luoghi comuni e i concetti da disimparare sono tanti. Io li ho scoperti soprattutto andando altrove perché andare fuori aiuta proprio a mettere in atto questo metodo per l’analisi: si torna per guardarsi intorno, disimparando e imparando ex novo, per poi aprirsi e reimparare qualcosa di più e di nuovo”. Lo ha detto il vescovo di Cefalù Mons. Giuseppe Marciante nell’omelia della celebrazione eucaristica nella Basilica cattedrale di Cefalù a conclusione del XIV Forum dell’Informazione cattolica per la custodia del Creato che si è svolto dal 6 all’8 settembre a Cefalù.

  • In Toscana dal 2 al 5 novembre il Forum di Greenaccord: 'l'alba di un mondo senza fossili'

    Comincia giovedì 2 novembre, tra Firenze e Larderello (nel comune di Pomarance, a metà strada tra Pisa e Siena) Il 14° Forum internazionale per la salvaguardia del Creato, ideato e organizzato dall’associazione Greenaccord, in collaborazione con la Regione Toscana, i Ministeri degli Esteri e dell'Ambiente, Enel Green Power e Geoknowledge Foundation. Decine i relatori previsti. Il filo conduttore sarà l'analisi delle strategie in atto per ‘de-carbonizzare’ economia e finanza.

  • Indietro non si torna, a settembre il forum di Greenaccord

    Anche quest’anno Greenaccord organizza il Forum dell’informazione per la custodia del Creato”. Si svolgerà a Montefiascone il 5 settembre.

  • La due giorni di Greenaccord, tra ecologia integrale e nuova politica

    Nuova iniziativa nei giorni scorsi di Greenaccord Onlus (in collaborazione con l’associazione “Rocca dei Papi per un’ecologia integrale”. Con due domande di fondo rilanciata dal presidente di Greenaccord Alfonso Cauteruccio: «Può la Laudato si’ diventare elemento aggregatore per un movimento che possa cambiare radicalmente il modo di far politica? Può essere una lente con cui leggere la realtà odierna e i bisogni?»

  • La vicepresidente Ucsi Maria Luisa Sgobba riceve il premio 'Sentinella del Creato' di Greenaccord

    La nostra vicepresidente nazionale Maria Luisa Sgobba ha ricevuto a Bari il Premio Sentinella del Creato 2021, promosso da Greenaccord con Ucsi, Fisc e il Dicastero della Comunicazione della Santa Sede. Con lei sono stati premiati anche i giornalisti Giuseppe Faretra, Giada Aquilino e Giorgia Marino.